Curiosità No. 4 / Curiosity No. 4

Viotti: Duetto a un violino solo per il suo amico Cherubini

Viotti: Duetto a un violino solo (1821). Manoscritto / Manuscript

Giovanni Battista Viotti (1755 – 1824) fu il più famoso violinista del suo tempo, uno dei “padri” del violino moderno che traghettarono lo strumento da Corelli a Paganini. Visse diversi anni a Parigi assieme al fiorentino Luigi Cherubini (1760 – 1842), forse il più possente contrappuntista dell’epoca, e ne subì senz’altro l’influenza. Fu proprio a Parigi, il 15 marzo del 1821, che Viotti dedicò a Cherubini un capolavoro molto singolare: il “Duetto a un violino solo”. Si tratta di un lavoro importante e imponente, che non è un “duetto” bensì una fantasia contrappuntistica affidata alle mere quattro corde di un violino solista il quale, incredibilmente, riesce a creare l’illusione di due strumenti che suonano assieme. Il “Duetto a un violino solo” chiuderà il concerto all’alba di Debra Fast al Garda Musik Week, in programma lunedì 15 agosto alle 6.17. / Giovanni Battista Viotti (1755 – 1824) was the most popular violinist of his time, one of the “fathers” of the modern violin which helped to ferry the violin technique from Corelli to Paganini. In Paris, where he lived for several years, he befriended the florentine maestro Luigi Cherubini (1760 – 1842), possibly the greatest contrapunctist of the era, and was doubtlessly influenced by his art. If was in Paris, on March 15th 1821, that Viotti dedicated to Cherubini a very singular masterpiece: the “Duetto for solo violin”. It is an imposing, important work, which is not a “duet” but, rather, a grand contrapunctal fantasy given to the mere four strings of a solo violin which, incredibly, manages to create the illusion of two instruments playing together. The “Duetto a un violino solo” will end the Concert at Dawn with which Debra Fast will inaugurate the Garda Musik Week on Monday, August 15th, at 6.17 AM.

2 thoughts on “Curiosità No. 4 / Curiosity No. 4

    1. z74ugkym says:

      Gentile maestra Fast, grazie! Ma saremo certo noi ad imparare qualcosa da lei, lunedì mattina! Non vediamo l’ora di ascoltarla!!!

      Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.